i 13,000 coristi de 'la piazza incantata'
Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi: Aida, Gloria all'Egitto

Introduzione

Aida è uno dei drammi più problematici di Giuseppe Verdi. Rappresentata per la prima volta al Cairo nel 1781, è un’opera grandiosa e spettacolare, ispirata al modello del cosiddetto grand opéra francese, di soggetto tragico, ma attraversata da una vena malinconica ed intimista. La vicenda dell’amore disperato tra Aida e Radames è immersa nel clima esotico di un Egitto di maniera. Ma l’esotismo un po’ convenzionale messo in scena da Verdi e Ghislanzoni, il librettista, è soltatno un pretesto per rendere il dramma più astratto e lontano nella storia.

Gloria all’Egitto, il brano che è oggetto delle lezioni, è una pagina corale di grande forza e suggestione. Cade all’inizio della seconda scena del secondo atto e prelude alla grande scena del trionfo: siamo all’ingresso della città di Tebe, il popolo festeggia la vittoria contro gli etiopi e attende il ritorno di Radames per festeggiare l’eroe vittorioso. È dunque un canto di vittoria, semplice, energico e vigoroso, accompagnato dalla banda di palcoscenico e dagli accordi scanditi in fortissimo dall’orchestra.

Clicca qui per vedere o stampare lo spartito completo in alta risoluzione, oppure esamina le singole lezioni cliccando su uno dei collegamenti sulla destra.

i Materiali

Joshua, See the conquering

G. Friedrich Händel

Joshua, See the conquering

10 lezioni

Requiem, Dies irae

Wolfgang Amadeus Mozart

Requiem, Dies irae

4 lezioni

Requiem, Lacrimosa

Wolfgang Amadeus Mozart

Requiem, Lacrimosa

2 lezioni

Te Deum, Pleni sunt

Marc-Antoine Charpentier

Te Deum, Pleni sunt

4 lezioni

Michelle

The Beatles

Michelle

4 lezioni

I’ te vurria vasà

Eduardo di Capua

I’ te vurria vasà

5 lezioni